Cascia

Screening tumore retto, calo mortalità

In Umbria quello del colon retto è la seconda causa di morte per tumore, sia per i maschi sia per le femmine, ma i dati provenienti dal registro dimostrano, soprattutto per gli uomini una "significativa diminuzione" della mortalità a partire dal 2012 grazie all'attivazione del programma di screening. Se ne è parlato all'ospedale della Media Valle del Tevere di Pantalla, durante un seminario organizzato da Maria Donata Giaimo, coordinatore screening dell'Usl Umbria 1, per riflettere sui risultati ottenuti dalla attivazione di questo programma. "In Umbria - ha ricordato l'assessore regionale alla Salute Luca Barberini - tutti gli screening per la prevenzione di diverse forme di cancro registrano un'adesione importante, con percentuali di assoluto rilievo, anche sopra la media regionale. Quello colon rettale è al 47%, il mammografico al 69% e alla cervice uterina al 60%. Dati incoraggianti, grazie alla competenza dei nostri operatori sanitari e alla buona organizzazione della sanità umbra".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie